Lo sport visto dai giapponesi. Il ping pong

 

smile

Può un anime dedicato al ping pong tenere lo spettatore attaccato al televisore? Sì, se quell’anime si chiama Ping Pong The Animation. Non fatevi suggestionare dai disegni (all’apparenza) scarni ed essenziali. Questo prodotto è la storia della crescita di due ragazzi, diversi nel carattere ma legati da una forte amicizia. Continua a leggere Lo sport visto dai giapponesi. Il ping pong

Annunci

Sapevatelo Time! 10 curiosità su Narcos che forse non conoscete

noticia-3420-netflix-narcos

Plomo o plata? Questa frase è diventata uno dei tormentoni del telefilm che ha per protagonista Pablo Escobar, il re del cartello colombiano di Medellin. Stiamo parlando di Narcos, uno dei programmi di punta di Netflix. Due serie all’attivo, ma anche dopo la morte di Escobar – secondo quanto affermano gli autori – lo show continuerà con le vicende del cartello di Cali e quello messicano. In attesa di vederle gustatevi queste dieci curiosità.  Continua a leggere Sapevatelo Time! 10 curiosità su Narcos che forse non conoscete

Animetal USA, la cover band… della cover band!

af398993b313dc079d80c26dddb

Nei post precedenti abbiamo parlato di una poderosa metal band giapponese specializzata nelle cover delle sigle degli anime: gli Animetal. Oggi vi presentiamo uno dei rari casi di cover band della cover band. Proprio così. Una band che fa le cover sulle cover di un’altra band. Stiamo parlando degli Animetal USA, gruppo power metal nato negli Stati Uniti nel 2011.  Continua a leggere Animetal USA, la cover band… della cover band!

Lo strano caso delle sigle italiane copiate all’estero. Prima parte

music-1428660_960_720.jpg

Il made in Italy da sempre ci viene invidiato in tutto il mondo. Moda, lusso, arte, cibo e… sigle televisive. Proprio così, l’Italia negli anni Ottanta, grazie alla Fininvest di Silvio Berlusconi si apprestava a far arrivare negli schermi degli italiani i cartoni animati giapponesi. Opere che sono rimaste impresse nella nostra mente non solo per la storia e disegni, ma anche e soprattutto per le sigle. Ritornelli e motivetti che si sono scolpiti nei nostri cuori, e che riusciamo a ricordare ancora a distanza di decenni. Ebbene, il successo è stato tale che le sigle sono state esportate in altri Paesi europei, ma per altri cartoni. E così, la sigla del nostro Lupin diventa quella di Holly e Benji in Francia e in Italia, quella di Mila e Shiro diventa quella di Mimì e la Nazionale di pallavolo in Germania. Il risultato è straniante. Non ci credete? Continuate a leggere. Anzi, ad ascoltare.  Continua a leggere Lo strano caso delle sigle italiane copiate all’estero. Prima parte

La morte in Dragon Ball

piccolo death.jpg
Due cose sono certe nella vita: le tasse e la morte. In quest’ultimo caso, se parliamo dell’universo di Dragon Ball, non sempre la morte è definitiva. Già perché in Dragon Ball tutti muoiono almeno una volta (o quasi).

majin bu kills humanity
Tutti gli umani sono morti almeno una volta a causa di Majin Bu

E c’è anche chi ha un record di decessi.  Continua a leggere La morte in Dragon Ball

I fumetti di Street Fighter

sf2udoncomic_21509

Un brand videoludico che sembra non accusare il peso degli anni è quello di Street Fighter. Ryu, Ken, Guile, Blanka, M. Bison, sono solo alcuni dei personaggi della Capcom  entrati nell’immaginario collettivo dei videogiocatori di tutto il mondo. L’ultimo capitolo della saga è uscito nel febbraio 2016 con “Street Fighter V”. Non tutti sanno però che Street Fighter ha avuto nel corso degli anni molte incarnazioni cartacee Lungi dall’essere esaustivo, questo post vuole essere un compendio delle principali serie.  Continua a leggere I fumetti di Street Fighter