Archivi categoria: Senza categoria

Liebster Award!

liebster-award

Cari lettori, era da un po’ di tempo che il team di “Non è un paese per nerd” non si faceva vivo. Ci stiamo prendendo una bella vacanza per ricaricare le forze e tornare più agguerriti che mai a settembre. Ma non è con le foto di feste esclusive su yacht di lusso che vogliamo tediarvi oggi. La vera notizia è che il vostro blog preferito è stato nominato per i Liebster Award!!!

I che?
       I cosa-come-cosa?

Vogliamo tranquillizzarvi, non si tratta di una parolaccia. In parole povere, è una “nomination” a cui possono aspirare solo i blog con più di centomila visite giornaliere!!! Continua a leggere Liebster Award!

Diecimila e oltre!

giphy

Ve l’avevamo promesso  quando arrivammo a quota mille. Se fossimo riusciti a raggiungere le diecimila visite avremmo stappato la bottiglia di champagne. Eccovi accontentati. A poco a poco il blog sta crescendo. Non si tratta di cifre esorbitanti ma nel nostro piccolo ci riteniamo soddisfatti. Siamo molto pacati nello scrivere queste righe ma non appena siamo venuti a conoscenza della notizia la nostra reazione è stata abbastanza emotiva…
coach_allenatore_herrera_super_saiyan
Continua a leggere Diecimila e oltre!

LLAP, Mr Spock

leonard-nimoy-obit-error

Lo scorso 29 gennaio twittava con parole paterne

“Date retta al nonno, smettete di fumare subito” seguito dalla sua firma e marchio di fabbrica LLAP: live long and prosper.
Leonard Nimoy, conosciuto dai nerd di tutto il mondo come il Signor Spock si è spento il 27 febbraio ad 83 anni. Una  leggenda che se ne va. O per meglio dire,  cheritorna dove tutto è cominciato: nelle stelle.
Spock e l’intero equipaggio dell’Enterprise non sono stati solo dei personaggi di una serie televisiva. Sono stati delle fonti di ispirazione per il processo tecnologico. Basti pensare all’omaggio della Nasa Continua a leggere LLAP, Mr Spock

Lo sbarco in America

Rutgers,_The_State_University_of_New_Jersey_logo

Il successo strepitoso del blog non si limita solo a fare proseliti nel Bel Paese ma è riuscito-grazie alla tecnologia- a sbarcare anche negli Stati Uniti d’America. Proprio così, se siete assidui frequentatori di questo blog avrete notato come alcuni dei commenti ai post- negli scorsi mesi – fossero firmati con dei nomi decisamente poco italiani. Continua a leggere Lo sbarco in America

1000 visite e non sentirle

1000
Quando ieri sera mi sono accorto che il conteggiatore di visite aveva pericolosamente sorpassato la soglia delle mille visite la mia reazione è stata più o meno così
surpriseIn poco meno di due mesi sono riuscito a raggiungere il primo obiettivo che mi ero fissato nel primo post (questo QUI  per intenderci) ossia essere il blog più letto nel mio condominio. Continua a leggere 1000 visite e non sentirle

Ready, set, go!

Un inizio col botto!
Un inizio col botto!

Cara lettrice, caro lettore, se la corrente di questo oceano virtuale ti ha portato per sbaglio in questi lidi, ti prego di rimanerci per almeno cinque minuti e nel frattempo dedicarti a qualche altra cosa se non hai voglia di leggerlo, dato che ho bisogno di visualizzazioni. Ma proprio tante. Mi sono posto, infatti, come obiettivo quello di far rientrare il mio blog nella top ten dei più seguiti dell’italica terra.
Al momento però mi accontento di farlo diventare il blog più letto del mio condominio; poi della mia linea di metro e via dicendo. Continua a leggere Ready, set, go!