Sapevatelo Time! 10 curiosità su Narcos che forse non conoscete

noticia-3420-netflix-narcos

Plomo o plata? Questa frase è diventata una dei tormentoni del telefilm che ha per protagonista Pablo Escobar, il re del cartello colombiano di Medellin. Stiamo parlando di Narcos, uno dei programmi di punta di Netflix. Due serie all’attivo, ma anche dopo la morte di Escobar – secondo quanto affermano gli autori – lo show continuerà con le vicende del cartello di Cali e quello messicano. In attesa di vederle gustatevi queste dieci curiosità. 1. Metodo Stanislavskij
by_carlos_barretta_stk_001938_11015853336
L’attore brasiliano Wagner Moura per interpretare il ruolo di Pablo Escobar si è documentato accuratamente sulla vita del narcos e sulla storia contemporanea della Colombia. Nonostante abbia dovuto mettere su venti chili, sul set indossava anche una pancia posticcia. Prima di interpretare la parte l’attore non sapeva parlare spagnolo.

2. Agenti della DEA
narcos_-_inset_-_h_-_2016

Steve Murphy e Javier Peña, i due agenti della DEA (Drug Enforcement Administration) interpretati da Boyd Holbrook e  Pedro Pascal arrivarono in Colombia nel 1991 e nel 1988.

3. Forbes
captura-de-pantalla-2015-09-22-a-las-13-12-00
Nel 1989 la rivista statunitense di economia e finanza Forbes ha incluso Pablo Escobar tra i sei uomini più ricchi del pianeta.

4. Il figlio di Pablo
main-pablo-escobar-and-sebastian-marroquin
Il piccolo Juan Pablo Escobar dopo la morte del padre ha cambiato nome in Sebastián Marroquín. Il figlio del re della cocaina ha più volte criticato Narcos per la sua inaccuratezza e definendolo un insulto per la Colombia. In un post su Facebook ha elencato i 28 errori della serie. Sebastián è apparso nel documentario Sins of my father, in cui chiede scusa alle vittime di suo padre. Nel 2014 inoltre pubblicato il libro Pablo Escobar: My Father.

5. Carrillo
horacio-carrillo_reference
Il capo della polizia Horacio Carrillo è basato sulla figura del colonnello Hugo Martinez. Anche lui come la sua controparte televisiva è stato ligio al dovere e non si è mai piegato alla corruzione. Al contrario del suo alter ego però il colonnello Martinez è vivo e vegeto.

6. Valeria Vélez
0267270.jpg-r_x_600-f_jpg-q_x-xxyxx.jpg
La giornalista Valeria Vélez (interpretata dalla messicana Stephanie Sigman) è ispirata alla reporter Virginia Vallejo, la quale è stata davvero l’amante di Escobar (oltre che di altri boss del cartello di Cali). Le sue memorie del 2007 Amando a Pablo, odiando a Escobar sono diventate un best seller negli States e in Colombia.

7. La squadra di calcio
Escudo_del_Deportivo_Independiente_Medellín.png
Secondo quanto afferma il figlio, Pablo Escobar avrebbe tifato per l’Independiente Medellin e non per l’Atlético Nacional.

8. La figlia di Pablo
manuela-2
Poco è nulla si sa di Manuela, l’adorata secondogenita di Escobar. Da piccola vedeva il padre come un supereroe buono affettuoso. Dopo aver scoperto la verità è caduta in depressione tentando anche il suicidio. Le sue vicende sono raccontate nel libro Cierra los ojos princesa del giornalista colombiano José Alejandro Castaño.

9. La Catedral
narcos-destaque
Quattromila poliziotti, duecentocinquanta uomini delle forze armate, decine di migliaia di proiettili sparati, sette cani e quattro elicotteri. Così la voce narrante dell’agente Murphy descrive l’assedio alla prigione della Catedral. Nella realtà però lo scontro fu molto meno cruento. A perdere la vita su soltanto una guardia carceraria.

10. La scena finale
pablo-death
La serie si prende molte libertà ma la scena finale è stata davvero girata tra i tetti in cui è stato ucciso Pablo Escobar.

Se l’articolo vi è piaciuto commentatelo e condividetelo. Non dimenticate di mettere “like” alla pagina Facebook di Non è un paese per nerd!

Stay nerdish, stay foolish!

Annunci

4 pensieri su “Sapevatelo Time! 10 curiosità su Narcos che forse non conoscete

      1. Anch’io ti ringrazio per l’educazione che dimostri nel rispondermi sempre quando ti scrivo: leggo e commento il tuo blog da quasi due anni, e in tutto questo tempo tu non hai mai ignorato un mio intervento. A presto! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...