Amami, Lara. Seconda parte

Lara Croft gun

Ce lo avete richiesto a gran voce. Mail, telefonate, agguati sotto casa. “Quando diavolo arriva la seconda parte di ‘Amami, Lara’”. Quel giorno è finalmente arrivato. Gioite!

Anche Lei, Presidente
         Anche Lei, Presidente

 

Continuate a leggere e se vi siete persi la prima parte cliccate QUI. Dopo potrete andare a nascondervi.
The Last Revelation (1999)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il quarto episodio della saga può essere considerato l’ultimo capitolo dell’età aurea di Tomb Raider. Un’avventura ambientata prevalentemente in Egitto e con una novità: la possibilità di passare da un livello all’altro del gioco in cui gli elementi necessari per proseguire vengono recuperati in più livelli collegati tra loro. Un finale al cardiopalmo lasciò i giocatori dell’epoca con un interrogativo. Lara è ancora viva?

Chronicles – La leggenda di Lara Croft (2000)

Questo slideshow richiede JavaScript.

In questo capitolo gli amici più stretti dell’archeologa inglese si riuniscono per rievocarne alcune avventure . I livelli non sono altro che dei flashback. Dal punto di vista tecnico non è cambiato nulla rispetto all’episodio precedente, anzi: i livelli non sono collegati tra di loro come era successo in The Last Revelation. Per questo motivo è il capitolo che detiene il record del minor numero di vendite della saga. Il livello ambientato nel grattacielo di New York è fortemente improntato sugli elementi stealth: Lara si ritrova senz’armi e deve evitare di non farsi scoprire dalle guardie. Ritorneremo a vestire i panni di una Lara adolescente in un’avventura ambientata in un’isola maledetta (anche qui Lara non avrà armi essendo ancora minorenne. E non le sarà consentito bere alcol).

The Angel of Darkness (2003)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il debutto della procace archeologa sulla consolle a 128 bit della Sony (la PlayStation 2) si fa attendere. Bisogna aspettare fino al 2003 per vederla tornare in azione. Influenzata dai film di Tomb Raider con Angelina Jolie la nuova Lara appare con un trucco agli occhi più marcato decisamente dark e forme del corpo più flessuose. Inoltre, la differenza tra i modelli promozionali, le scene animate e il gameplay appaiono minime, a significare i grandi progressi che si erano fatti con la grafica in pochi anni rispetto alla prima PlayStation. Tuttavia The Angel of Darkness, sesto capitolo della saga, si rivela un fiasco. La Core Design – l’azienda produttrice della saga – è ai ferri corti con la Eidos Interactive (l’azienda djstributrice). Ne viene fuori un videogioco con un sistema di controllo macchinoso, lento, poco fluido e con bug, tantissimi bug. Vengono introdotti degli elementi tipici dei giochi di ruolo (le scelte comunque non influenzano la trama) e Travis, un nuovo personaggio giocabile. In un’intervista coi membri della Core Design nel numero di agosto 2006 della rivista Edge  li sviluppatori affermarono che Eidos fece fare di fretta e furia il gioco con lo scopo di non superare l’anno finanziario e lo fece uscire, nonostante la sua incompletezza. Come risultato, larghe sezioni del gioco (specialmente quelle di Parigi) vennero tagliate drasticamente o rimosse interamente per non sforare la data di scadenza. Inoltre Core Design aveva previsto diversi scenari: un prologo in Africa che spiegava cosa è successo dopo TR4. Lara infatti si ritrova rediviva senza alcuna spiegazione e dovrà trovare l’assassino del suo mentore Von Croy. Un’avventura che la porterà tra Praga e Parigi ma che mancherà di un elemento importante: le tombe da profanare. E, si sa, senza tombe Tomb Raider non ha ragion d’essere.

Al prossimo appuntamento con la terza parte di “Amami, Lara”.
Restate sintonizzati e ricordatevi di commentare, iscrivervi e condividere. Oppure iscrivetevi con un semplice clic alla pagina Facebook.

Stay nerdish, stay foolish!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...