Batgirl: #ChangeTheCover or #SaveTheCover?

Batgirl #41 joker variant DC Comics withdrawn, art by Rafael Albuquerque
Chiamatelo “karma” o “destino beffardo” ma, dopo le polemiche sessiste sulla Marvel sulla variant cover di Milo Manara per celebrare il primo numero della nuova testata dedicata a Spider-Woman, adesso le luci della ribalta toccano a Batgirl della DC Comics.

Iniziamo con il caso Marvel. Gli americani – in particolar modo le femministe – avevano accusato la Casa delle Idee di rappresentare Jessica Drew (aka Spider-Woman) in una posa pornografica. La malizia, si dice, è negli occhi di chi guarda e dal maestro dell’erotismo grafico italiano non ci sarebbe mica potuti aspettare suore e madonne. In qualche modo però la Marvel riuscì a metterci una pezza. Sul sedere. Di Jessica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutto questo avveniva nell’estate del 2014. Quest’anno, anno nuovo vita nuova. Ma anche no. Cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia. Quante frasi fatte in sole due righe. La polemica femminista è tornata all’attacco.
Per capirla appieno facciamo una piccola digressione sul passato di uno dei villain più popolari dell’universo DC.
Venticinque anni fa venne pubblicata una delle saghe dei comics più famose, The Killing Joke con protagonista Joker. In questo graphic novel si sviluppa il personaggio dell’allora Batgirl Barbara Gordon . A causa delle violenze subite da Joker Barbara diventerà paraplegica e assumerà – tempo dopo – l’identità di Oracolo

A giugno si celebrerà il settantacinquesimo anniversario dalla nascita del Joker e sarà omaggiato con delle variant cover facendolo apparire in tutte le testate della DC, compresa quella di Batgirl, una delle testate più redditizie che ha avuto il merito di riportare le lettrici nelle fumetterie.
L’artista incaricato di disegnare la copertina alternativa di Batgirl #41  è il brasiliano Rafael Albuquerque (vincitore di un Harvey e un Eisner Award nel 2011 con American Vampire), che ha voluto rendere omaggio al passato di Joker e Batgirl e alla storia di Alan Moore e Brian Bolland.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il fandom di tutto il mondo si è subito schierato su Twitter: da un lato l’hashtag #ChangeTheCover, dall’altro #SaveTheCover. Gli uni sostengono che la copertina è l’apologia della violenza di genere e che non ha nulla a che vedere con il nuovo andamento della serie di Batgirl (solare e dai toni scanzonati dopo il reboot di The New 52); gli altri difendono l’omaggio al citato fumetto di culto, considerando la sua censura come un attacco alla libertà di espressione. Fatto curioso: non è stata la DC a prendere la decisione di ritirare la copertina bensì lo stesso Albuquerque, il quale in un comunicato ha ribadito che la cover è stata disegnata per omaggiare una delle storie preferite dai lettori.

Ma se al posto di Batgirl fosse stato ritratto Batman oppure Robin o avesse avuto come  soggetto un personaggio maschile ci sarebbe stato tutto questo clamore? Probabilmente no.

Restando in casa DC in Y: l’ultimo uomo sulla Terra, Yorick sopravvive al (non tanto) gentil sesso dovendo subire un rapimento e la minaccia di essere stuprato. Una cover del fumetto della Vertigo è esplicita. Y: The Last Man #5 ritrae Yorick nudo, e sospeso a delle catene.

Copertina di Y-L'ultimo uomo sulla Terra #5 ad opera di C.G. Jones
Copertina di Y-L’ultimo uomo sulla Terra #5 ad opera di C.G. Jones

Non è la prima volta che un uomo viene stuprato da una donna in una serie a fumetti. Personaggi come Starman, Nightwing, Freccia Verde ne sono state vittime. Ma mai in maniera esplicita come in Invincible #110 di Robert Kirkman. Nessuno ha gridato allo scandalo.  Come mai?

Questo slideshow richiede JavaScript.

E sempre parlando di Robert Kirkman, che dire di The Walking Dead in cui le violenze abbondano e niente viene lasciato all’immaginazione?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli esempi potrebbero continuare ma limitiamo l’analisi alla sola Bat Family. In Gotham Central#10 troviamo una cover molto simile a quella incriminata: la differenza è che l’agente di polizia Renee Montoya viene ritratta con una faccia minacciosa. Molti sostengono che se Batgirl non fosse stata disegnata con quella faccia spaventata non si sarebbe sollevato questo polverone. In Batman: The Dark Knight #3, Bats è ritratto con addosso una cintura bomba.  In Batman: The Dark Knight#23.4, nella variant cover dedicata ai villain di The New 52  (Joker’s Daughter #1), Batman è in catene, dolorante, dietro la sedicente figlia di Joker che indossa i resti di pelle della faccia del padre come maschera.
Recentemente  le cover della stessa serie di Batgirl hanno visto la supereroina in situazioni spaventose o brutali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La maggior parte degli addetti ai lavori americani si è schierata a favore del ritiro della copertina. A cominciare dall’attuale scrittore della serie Cameron Stewart, e continunado con Mark Waid. Ma alcuni, come Ray Dillon, si sono opposti in modo creativo. Dillon ha postato su Twitter un disegno che strizza l’occhio alla cover di Albuquerque raffigurante Doomsday e Superman (il riferimento è alla Morte di Superman, episodio in cui il kryptoniano viene massacrato da Doomsday).

In Europa con Charlie Hebdo e in Italia con Topolino si è parlato della sacrosanta libertà di espressione. In America il politically correct sembra aver preso una deriva estremista senza possibilità di ritorno e con molta probabilità una storia come The Killing Joke non verrebbe pubblicata.

Se l’articolo vi è piaciuto, condividetelo e commentatelo. Fatemi sapere la vostra opinione. Siete a favore o contro la copertina?

Stay nerdish, stay foolish!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...